icon-arrow-down icon icon-arrow-fill-down icon icon-arrow-next icon icon-arrow-prev icon icon-tag-close icon

Salute e sicurezza

Come insegnare ai bambini a soffiarsi il naso

Sembra più difficile di quanto sembri, ma questi consigli degli esperti possono essere davvero utili

CONDIVIDI
Un nasino chiuso può essere un vero fastidio per bambini e genitori: Molti bambini odiano la peretta nasale e anche se alcuni genitori credono fermamente nell'uso di altri tipi di soffia-naso (aspiratori nasali), il vostro bambino deve stare al gioco. Ad un certo punto, la risposta più semplice sarà insegnare ai bambini come soffiarsi il naso. Ecco come fare:

Iniziate con molta calma. Proprio come camminare, parlare e andare sul vasino, i bambini non imparano a soffiarsi il naso dalla sera alla mattina. "Proprio come non gli dareste una bicicletta a dieci marce, dicendogli "Vai!" non potete aspettarvi che un bambino raccolga il fazzoletto e inizi a soffiare", spiega il Dott. Scott Goldstein, pediatra di Chicago e insegnante di pediatrica clinica alla Northwestern University School of Medicine. Iniziate lasciando che il vostro piccolo osservi voi soffiarvi il naso.

Procedete un passo per volta. Quando sarete pronti ad insegnare al vostro bambino - e molti bambini sono pronti all'età di circa 2 anni - spiegategli con parole semplici. "Provate a spezzare il soffiarsi il naso in un processo passo dopo passo, così i bambini sapranno esattamente cosa sta succedendo e si sentiranno più a loro agio", afferma la Dott.ssa Dina DiMaggio, pediatra della New York University Langone Medical Center e membro dell'associazione pediatri di New York City. "Potreste dire, "La mamma sta per toccarti la manina con un fazzoletto morbido. Ora lo mettiamo sul nasino. Adesso premo il buco di destra del tuo nasino con il fazzoletto morbido così potrai soffiare l'aria e liberare il naso dall'altro buco. Poi lo ripetiamo con la parte sinistra. Ora puliremo sotto il nasino per togliere tutto quel muco, poi gettiamo il fazzolettino e ci laviamo le manine".

Fate pratica durante l'ora del bagnetto. "Incoraggiate il vostro bambino a fare le bolle con il naso nella vasca da bagno, visto che la cosa fa più rumore e tende a risuonare meglio nell'acqua", suggerisce il Dottor Goldstein. (Come sempre, tenete d'occhio il vostro bambino quando si trova nella vasca da bagno).

Fate un gioco. Fate una gara per vedere chi, ad esempio, muove un fazzoletto, una piuma o un pezzo di carta lungo il tavolo più velocemente soffiando prima con la bocca e poi con il naso, suggerisce ancora il Dott. Goldstein. Oppure dite al bambino di "fare danzare il fazzoletto" soffiandogli sopra.

Non forzatelo. Ci vorrà un po' prima che capisca bene come soffiarsi il naso, non preoccupatevi. "Soffiarsi il naso non fa guarire prima, non è sempre facile e può anche fare male se fatto in continuazione o troppo forte" dice il Dott. Goldstein. Nel caso il vostro bambino fosse davvero infastidito, provate con un aspiratore e continuate a fare pratica.