Com'è iniziata

Tanto tanto tempo fa (nel lontano 1930), Herm Fisher pensò che il mondo avesse bisogno di giocattoli migliori. Giocattoli per "stimolare l'immaginazione, innovativi, sorprendenti e divertenti". Così, unì le forze con Irving Price e Helen Schelle. La loro prima linea di giocattoli era chiamata "16 hopefuls" e includeva un paio di adorabili anatre.

Da allora, abbiamo iniziato a produrre tutto ciò che accompagna con allegria la nascita di un bebè e aiuta i bambini (e i genitori) a rilassarsi e a godersi questi primi mesi.

Ci ricordiamo anche la scintilla che diede inizio a tutto: creare qualcosa che facesse sorridere Fisher, Price e Schelle. I giocattoli cambiano, gli articoli per bambini si trasformano e la tecnologia evolve, ma c'è una cosa che rimane immutata nel tempo: la voglia dei più piccoli di divertirsi.

Il Play Lab

Dietro tutto quello che facciamo c'è il nostro Play Lab. Dal 1961, invitiamo i bambini a venire a giocare da noi. Li sproniamo a fare rumore, a premere tutti i tasti, a impilare i blocchi e a mandare al tappeto i "cattivi". Nel mentre, i nostri esperti dell'infanzia, i designer e gli ingegneri osservano queste giovani e brillanti menti all'opera, apprendendo il più possibile dai loro comportamenti e riversando ciò che hanno imparato in dettagli e caratteristiche che rendono ogni momento di gioco con i nostri prodotti quanto più soddisfacente e DI-VER-TEN-TE possibile!

Torniamo bambini

Ricordiamoci cosa provavamo quando eravamo piccoli. Quando potevamo giocare con qualsiasi cosa avessimo intorno e ci serviva solo un po' d'immaginazione per divertirci. Sediamoci a terra, cantiamo e giochiamo insieme e più tempo a tornare bambini. Tutti siamo cresciuti giocando. E puoi sempre ricominciare.

Scopri la storia di Fisher-Price e dei suoi celebri fondatori. Inoltre, scopri come il Play Lab aiuta a rendere i giocattoli e gli articoli per bambini di Fisher-Price il più divertenti possibile!