Articoli e Argomenti
Perché il mio bambino di 18 mesi non gattona o cammina?
D: Il mio bambino di 18 mesi non gattona né cammina ancora. Non si è seduto da solo fino a che non ha raggiunto i 15 mesi di età. Quando si appoggia ai mobili con la schiena, non sembra mostrare alcun interesse nel muoversi. Non si siede a terra da solo e qualcuno deve sempre allungargli una mano. A parte questo, è un bambino molto felice, ma io sono molto preoccupata!
R: Helen, è un fatto positivo che osservi da vicino la crescita del tuo bambino e che ti preoccupi dei suoi progressi.

La crescita dei bambini riguarda diversi aspetti—lo sviluppo fisico o lo sviluppo delle capacità motorie di base che descrivi, lo sviluppo delle capacità motorie complesse (manipolazione degli oggetti con le mani), lo sviluppo emotivo e i rapporti sociali, il linguaggio, e lo sviluppo cognitivo (riflessione). Lo sviluppo dei bambini generalmente segue un modello da semplice a più complesso—ad es., prima sedendosi diritti, poi gattonando, sollevandosi facendo leva sui mobili, e camminando. Osservando diversi bambini, gli esperti hanno determinato la fascia d'età in cui i bambini raggiungono queste pietre miliari dello sviluppo.

Per esempio, i tipici neonati in crescita solitamente si siedono diritti a 6-9 mesi, gattonano intorno ai 9-12 mesi e camminano verso i 12-15 mesi. Poichè il tuo bambino non si è seduto diritto fino a 15 mesi e non gattona o cammina a 18 mesi, sembra che abbia un ritardo nel suo sviluppo fisico. Questo non significa necessariamente che il tuo bambino abbia un ritardo in tutte le aree di sviluppo. Lo descrivi con le parole “molto felice”—questo è un buon segno per il suo sviluppo emotivo/sociale.

Porti regolarmente il tuo bambino dal pediatra a fare delle visite di controllo e per le regolari vaccinazioni? Assicurati di riferire al dottore tutto ciò che riguarda lo sviluppo del tuo bambino e fallo esaminare meticolosamente. Chiedi che il tuo bambino venga esaminato anche da uno specialista dello sviluppo affinchè valuti tutte le sue aree di sviluppo e stabilisca quali interventi potrebbero essere utili per far avanzare la sua crescita. Prima lo farai e meglio sarà—la ricerca ha dimostrato che i bambini con ritardi nello sviluppo su cui si interviene prontamente fanno i migliori progressi.
Karen Sokal-Gutierrez M.D., M.P.H.