Articoli e Argomenti
Come Fare il Bagnetto ad un Neonato
D: Cosa dovremmo sapere su come fare il bagnetto al nostro bambino che è in arrivo? Hanno bisogno di essere lavati sempre in una vasca o basta una spugna? Cosa dovremmo saper fare e cosa invece evitare?
Danny and Olivia Newton
R: Marco e Olivia, è bello vedere come stiate già pensando a come prendervi cura del vostro bambino. Il momento del bagnetto è utile alla mamma e al papà per instaurare un legame con il proprio piccolo. Ricorda che "bagnetto" non vuol dire solo spugna e sapone. È un momento per parlare, cantare , giocare e fare tante tante coccole.

Consigli per fare il bagnetto al vostro bambino:

Fate il bagnetto al vostro bambino dalle due alle tre volte a settimana. Sono in molti a pensare che i bambini devono essere lavati ogni giorno, ma ciò potrebbe seccargli troppo la pelle. Se pulite in modo accurato il sederino quando cambiate il pannolino, dai due ai tre bagni alla settimana sono più che sufficienti.

Tenete a portata di mano tutto l'occorrente:
  • Un lavabo, una vaschetta in plastica o un lavandino
  • Acqua calda (per evitare di scottare il vostro bambino controllate la temperatura per assicurarvi che non sia troppo calda).
  • Sapone delicato per bambini (non usate saponi per adulti con profumo, deodoranti o anti traspiranti che possono irritare la pelle del bambino).
  • Shampoo per bambini
  • Un panno o una spugna soffici
  • Una bacinella d'acqua per raccogliere l'acqua
  • Asciugamani (gli accappatoi con il cappuccio sono ottimi per mantenere la testa calda e asciutta).

Per un neonato, iniziate con la spugna. Sarà necessaria fino a quando il cordone ombelicale non si sarà staccato. Per la maggior parte dei bambini, questo accade entro le prime tre settimane di vita. Potrete lavare il vostro bambino con la spugna in un lavabo, in una vaschetta di plastica o in un lavandino. Mettete un panno o una spugna come cuscino sotto al bambino per rendere più morbida la superficie e prevenire gli scivolamenti. Dal momento che i bambini hanno una pelle molto sensibile, fategli il bagnetto in una stanza calda e tenetelo avvolto in un asciugamano, esponendo le parti del corpo man mano che le lavate.

Una volta che il cordone ombelicale si sarà staccato, potrete mettere il vostro bambino in acqua per lavarlo. All'inizio, fategli bagnetti molto brevi. Se il vostro bambino non fosse a suo agio nell'acqua, continuate con la spugna fino a quando non sarà pronto. Col tempo, si divertirà sempre di più a fare il bagnetto e a giocare con l'acqua.

Ulteriori consigli per la sicurezza e l'igiene:
  • Per prevenire le scottature, miscelate l'acqua calda con l'acqua fredda e controllate la temperatura prima di mettere il bambino nell'acqua.
  • Per prevenire il rischio di annegamento, tenete sempre ben sopra il livello dell'acqua il suo viso e petto. Se dovete lasciare la stanza per prendere qualcosa, rispondere al telefono o alla porta, avvolgete il bambino in un asciugamano e portatelo con voi. Non lasciate mai il bambino da solo nella vaschetta.
  • Molte persone lavano prima la faccia e i capelli, poi il corpo e infine il sederino. Questo per assicurarsi che l'acqua e il panno usati per la faccia non entrino in contatto con i germi delle feci. Ma se al vostro bambino non piace che gli laviate la faccia e i capelli, provate a lavarglieli alla fine usando un panno pulito umido.
  • Per evitare che lo shampoo finisca negli occhi quando risciacquate i capelli, spostate la testa indietro e coprite gli occhi con una mano sulla fronte così che l'acqua possa scorrere ai lati.


Karen Sokal-Gutierrez M.D., M.P.H.