Articoli e Argomenti
Antibiotici: Come Usarli
Gli antibiotici sono un medicinale molto importante. Se usati in modo corretto, possono curare infezioni, malattie e salvare delle vite; ma se usati in modo errato, possono essere dannosi. Poichè molti antibiotici possono essere somministrati ai bambini, è importante che i genitori sappiano usarli in modo sicuro.

Che cosa provoca le malattie infantili più comuni?
I bambini piccoli contraggono all'incirca 6-10 malattie contagiose all'anno. I bambini in età infantile e nella fase dei primi passi contraggono le malattie perchè si mettono le mani e gli oggetti (che potrebbero trasportare dei germi) in bocca, e i loro sistemi immunitari non sono ancora completamente sviluppati per proteggerli dalle malattie.

Le malattie contagiose sono causate da diversi tipi di germi, solitamente virus e batteri. La malattia più comune-il raffreddore-è causata da virus. La maggior parte delle altre malattie dei bambini più comuni—infezioni alle orecchie, mal di gola, tosse, e diarrea-possono essere causate sia da virus che da batteri, ma circa l'80% è causato da virus.

Quando sono necessari gli antibiotici?
E' importante fare la distinzione tra malattie virali e batteriche poichè il trattamento consigliato è differente:
  • Le Infezioni Batterichepossono essere curate con gli antibiotici (es., amoxicillina, sulfametoxazole, eritromicina).


  • Le Infezioni Viralisolitamente si attenuano da sole entro una settimana. Il sistema immunitario del corpo sconfigge i virus. Gli antibiotici non servono contro le infezioni virali.
E' difficile capire la differenza tra un'infezione virale che non richiede l'uso di antibiotici e un'infezione batterica per cui invece servono. E' compito del vostro dottore emettere una diagnosi e prescrivere la cura adatta.

A volte i sintomi possono far pensare che la malattia sia più probabilmente virale che batterica. Generalmente, i bambini con una malattia virale sono solo leggermente indisposti e basta un po' di riposo e molti liquidi per farli sentire meglio in 2-3 giorni. Se il vostro bambino fosse più seriamente malato, e non dovesse migliorare entro 2-3 giorni, o se dovesse peggiorare, contattate il vostro medico. Inoltre, se un bambino di età inferiore a 3 anni dovesse ammalarsi, chiamate immediatamente il dottore, poichè i bambini così piccoli possono peggiorare più rapidamente di quelli più grandi.

Vediamo qualche esempio:
  • Se il vostro bambino dovesse avere il raffreddore o la febbre, avrebbe bisogno di antibiotici? No, i raffreddori e l'influenza sono causati da virus e si può guarire in 7-10 giorni. Gli antibiotici non sono di alcuna utilità.


  • Se le mucose nasali del vostro bambino dovessero essere gialle o verdi, significa che ha un'infezione sinusale e che gli servono antibiotici? No, le mucose nasali gialle o verdi si presentano generalmente dopo 5-7 giorni di inizio dal raffreddore e sono il segno che il sistema immunitario sta combattendo il virus e che l'infezione è quasi giunta al termine. Solo raramente, quando le mucose verdi durano per più di 14 giorni, si verifica un infezione sinusale e potrebbero quindi servire gli antibiotici.


  • Se il vostro bambino soffre di un'infezione alle orecchie, occorrono gli antibiotici? No, studi recenti hanno dimostrato che la maggior parte delle infezioni alle orecchie sono virali e che l'80% dei bambini guarisce da solo senza antibiotici. In base all'età del vostro bambino, alla sua storia medica, ai sintomi e ad un esame fisico, il dottore potrebbe o meno prescrivergli degli antibiotici.
Quali rischi esistono nel caso in cui si somministrino antibiotici?
Come tutte le medicine, gli antibiotici possono avere degli effetti collaterali. Questi includono mal di stomaco, diarrea, prurito e, molto raramente, reazioni allergiche che possono essere anche letali..

Un'altra seria conseguenza dell'uso improprio di antibiotici è la comparsa di "batteri resistenti" molto più pericolosi. Quando assumiamo degli antibiotici, molti batteri vengono uccisi, ma altri riescono a sopravvivere. Più antibiotici assumiamo, e più probabilità esistono che i batteri resistenti sopravvivano. Con il tempo, i batteri resistenti si moltiplicano e causano infezioni più difficili da combattere e sono inoltre contagiosi per le altre persone della famiglia e della comunità. Se il vostro bambino si ammala a causa di batteri resistenti, potrebbe causare un serio problema sanitario.

Sfortunatamente, la presenza di batteri resistenti è aumentata notevolmente a causa di un uso eccessivo e improprio di antibiotici a livello mondiale. Attualmente esistono infezioni batteriche che non possono essere curate con gli antibiotici.

In che modo possiamo usare gli antibiotici in modo sicuro?
1. Somministrate al vostro bambino antibiotici solo quando gli vengono prescritti dal medico. Se il dottore vi dice che il vostro bambino ha un'infezione virale e che non gli servono antibiotici, non dategliene.

2. Assumete la medicina seguendo esattamente le indicazioni del medico.. Se gli antibiotici devono essere somministrati tre volte al giorno, non somministratele per due o quattro volte al giorno; e se dovete somministrarne un cucchiaio, non dategliene meno. Se il dottore dice che il vostro bambino deve assumere gli antibiotici per 10 giorni, continuate la cura per il periodo prescritto, anche se il bambino comincia a sentirsi meglio dopo pochi giorni—questo è un segno che gli antibiotici hanno iniziato a combattere i batteri, ma interrompendo la somministrazione di antibiotici permettete ai batteri resistenti di proliferare e potrebbe presentarsi un'infezione più grave. Se avanzate una medicina una volta che la somministrazione è stata completata, gettatela via.

3. Non condividete o assumete mai gli antibiotici avanzati.. Gli antibiotici devono essere assunti solo dalla persona a cui sono stati prescritti e per le malattie specifiche in momenti specifici. Potrebbero essere inefficaci o dannosi per un'altra persona o per un'altra infezione in un momento diverso.
Prendete altre misure di sicurezza per prevenire le malattie contagiose:
  • Assicuratevi che sia voi che il vostro bambino abbiate ricevuto le dovute vaccinazioni immunitarie. Esse possono prevenire molte malattie infettive.


  • Lavate le vostre mani e quelle del vostro bambino frequentemente, soprattutto dopo avergli cambiato il pannolino, dopo l'igiene intima o quando vi/gli pulite il naso; e prima di preparare i pasti. Usate del sapone liquido, sfregatevi le mani per 10 secondi, sciacquate con acqua corrente.
Sono nesessari saponi anti-batterici?No. Non è mai stato dimostrato che riducano maggiormente le malattie rispetto a qualunque altro tipo di sapone e possono inoltre favorire la proliferazione di batteri resistenti.
Karen Sokal-Gutierrez M.D., M.P.H.