Articoli e Argomenti
Primi Cibi Solidi
Quando il vostro bambino ha dai 4 ai 6 mesi e riesce a mangiare dal cucchiaino le pappe ai cereali, vuol dire che è pronto per una varietà di cibi più ampia. Alcuni bambini si lanciano con entusiasmo nelle loro nuove avventure alimentari, mentre altri fanno più fatica. Ma entro la fine del primo anno di vita il vostro bambino mangerà frutta, verdura e carne scoprendo colori, gusti e sapori diversi.

da 4 a 6 mesi: Cibi passati
I primi pasti a base di cibi solidi devono essere passati. Molti nutrizionisti esperti raccomandano di iniziare con verdure rosse (patate dolci, zucca e carote) per poi passare ad altre (piselli, fagioli, bietole); puree di frutta (banane, mele, pere, pesche, prugne); e infine yogurt, purea di pollo e di carne.

Potrete tranquillamente preparare voi le pappe cuocendo i cibi fino a quando non si saranno ammorbiditi e potranno essere schiacciati con una forchetta o utilizzando un frullatore elettrico. Ciò vi farà risparmiare soldi, cucinando, allo stesso tempo, cibi freschi senza sale, zuccheri e conservanti. Una precauzione: non preparate da voi bietole, rape, carote, cavolo verde o spinaci in quanto contengono un elevato tasso di nitrati che potrebbe causare anemia (diminuzione del tasso di emoglobina) nei bambini. Se date al vostro bambino pasti già pronti dal vasetto, i cibi per iniziare sono quelli della fase 1. Questo tipo di alimenti per bambini è comodo e testato, quindi sicuro. Potreste anche decidere di dare al vostro bambino cibi biologici per ridurre al minimo l'esposizione a pesticidi, fertilizzanti, ormoni, antibiotici, coloranti, cere minerali e altri agenti chimici.

Generalmente, i bambini impiegano un paio di mesi per superare la fase delle pappe. Le prime volte che il vostro bambino assaggia un cibo nuovo potrebbe fare smorfie, o sputarlo!. Ma non vi allarmate - è la loro reazione naturale a un gusto e a una consistenza nuovi. Riprovate al pasto successivo e col tempo il vostro bambino accetterà il cibo nuovo più volentieri. Quando proponete al vostro bambino un nuovo alimento fateglielo provare per due o tre giorni in modo che possiate capire se è allergico o intollerante.

da 6 a 12 mesi: cibo granulare, cucchiaio e bicchiere!
Quando notate che il vostro bambino comincia a spostare il cibo da una parte all'altra della bocca e a masticare, è pronto per il prossimo passo: i cibi dotati di maggiore consistenza.

Iniziate con puree più grumose, come verdure schiacciate, patate schiacciate e riso schiacciato. Se il vostro bambino deglutisce bene, passate ai cibi soffici come la pasta ben cotta, verdure cotte, frutta soffice e carne ben cotta in pezzettini piccoli (dadini da meno di 0,6 cm). I cibi commerciali per bambini che comprendono tali alimenti e la relativa composizione sono quelli della fase 2, o alimenti junior.

Quando notate che il vostro bambino si allunga per raggiungere il cibo con le sue manine per poi portarlo alla bocca, è pronto per i cibi da afferrare. Oltre alla pasta spezzettata, alle verdure, alla carne e alla frutta soffice, offritegli cereali secchi, grissini, pane, piccoli pezzi di formaggio, tofu e tuorli di uova strapazzati e ben cotti. (I bianchi dell'uovo cotti possono causare allergie, quindi è meglio aspettare almeno l'anno prima di provarli). Questo è anche il momento di iniziare a proporre il cibo da tavola vero e proprio purché sia morbido e tagliato in piccoli pezzi.

Normalmente, tra gli 8 e i 9 mesi, i bambini sono in grado di afferrare bene, quindi è un buon momento per dargli cucchiaio e bicchiere. Imboccatelo e fategli vedere come affondare il cucchiaio nel suo cibo, così come portare il bicchiere alla bocca e inclinarlo per bere. Comincerà sbattendo e agitando il cucchiaio e il bicchiere, lanciando il cibo e l'acqua dappertutto!. Iniziate col dargli un cucchiaio da tenere in mano mentre gli date da mangiare con un altro cucchiaio. Dopo svariati mesi di pratica (e numerosi pasticci), al compimento del suo primo anno avrà imparato a mangiare da solo con il cucchiaio e il bicchiere.


Concentratevi su una dieta equilibrata Quando il vostro bambino comincia a mangiare alimenti diversi, proponetegli una varietà di cibi sani ad ogni pasto. Una buona regola è quella di offrire cibi di diversi colori, che assicurino una varietà di sostanze nutritive diverse e che siano divertenti e interessanti da mangiare. La piramide alimentare pone l'accento sui gruppi di alimenti base da includere in ogni pasto:
  • Pane e cereali (incluso pasta, riso, frumento, patate): Per un apporto di tipo energetico fibre, ferro e vitamine B e E.
  • Frutta e verdura: Per le fibre, vitamine A e C e acido folico.
  • Carne, pollame, pesce (inclusi i fagioli secchi cotti, il tofu e le uova): Per un apporto proteico, ferro e vitamine del gruppo B.
  • Latte e altri prodotti caseari (tra cui formaggio e yogurt): Per le proteine, calcio e vitamine A e D.
Qual è la giusta dose di cibo?
I neonati mangiano in genere intorno ai 110 grammi di alimenti (quanto un vasetto di omogeneizzato) durante ciascuno dei tre pasti. Ma alcuni bambini hanno più appetito rispetto ad altri. Iniziate con una piccola porzione (1 cucchiaio di ogni alimento) e offritene di più se dimostra di avere ancora fame. Non avete bisogno di forzare il vostro bambino. Se gli offrite una varietà di cibi sani, avrà un'attitudine naturale a mangiare quanto basta. Cercate di individuare i segnali di sazietà: chiude la bocca, scuote la testa, la gira dall'altra parte, spinge via il cibo con le mani e si agita. Questo è un segnale chiaro che il bambino ormai è sazio.

Qual è la giusta dose di latte?
Dai 6 ai 12 mesi, il vostro bambino dovrebbe incrementare la dose di cibo solido e bere meno latte. Se allattate al seno, i pasti vanno generalmente dai tre ai cinque al giorno. Se lo allattate con il biberon, il vostro obiettivo sarà non più di 1 litro di latte al giorno. All’età di un anno, dovrebbe bere non più di 0,7 litri di latte al giorno. Quando i bambini bevono troppo latte, si riempiono prima e perdono l'appetito per i cibi solidi. Ciò potrebbe inoltre indurre l'anemia e problemi di crescita. Un buon modo per aiutare il vostro bambino a trovare il giusto equilibrio tra cibi solidi e latte è quello di dargli i cibi solidi quando ha più fame e poi passare al suo latte. Iniziare a fargli usare il bicchierino con beccuccio prima del suo primo anno di vita aiuta molto. Ricordatevi, comunque, che i succhi di frutta non devono sostituire il latte. Potete dare al vostro bambino succhi di mela, pera e pesca, ma mai più di un bicchiere al giorno perché ciò potrebbe causare problemi allo stomaco!


Altri consigli utili per gli alimenti I neonati sono delicati, quindi prendete le precauzioni che seguono quando nutrite vostro figlio:
  • Assicuratevi che il cibo sia morbido e tagliato in pezzi piccoli per evitare il rischio di soffocamento. Evitate dunque grandi pezzi di carne, chicchi d'uva interi, rondelle di wurstel (tagliateli invece a striscioline), carote crude, popcorn, noccioline e caramelle dure. Fissate il vostro bambino al seggiolone legandolo bene e tenetelo sempre sotto controllo. Imparate le norme di pronto intervento per il soffocamento.
  • È buona norma non riscaldare il biberon o il cibo del vostro bambino nel microonde, la temperatura potrebbe essere troppo elevata e provocare delle ustioni.
  • È preferibile non dare miele al bambino prima dei 12 mesi di vita. Potrebbe causare il botulismo. Lavatevi le mani dopo aver cambiato il pannolino al vostro bambino, dopo aver toccato animali o carne cruda e prima di cucinare o riempire il biberon. Se il vostro bambino avanza del latte dopo mangiato, buttatelo.
Karen Sokal-Gutierrez M.D., M.P.H.